MAssa Carrara (askanews) - Sono stati trovati morti dai Vigili del Fuoco i due operai travolti da una frana in una piccola cava di marmo nel bacino di Gioia a Colonnata, in provincia di Massa Carrara, gestita dalla ditta Fratelli Antonioli.Si tratta di Roberto Ricci Antonioli, di 55 anni, e Federico Benedetti, 46 anni. I loro cadaveri sono stati individuati e recuperati poco dopo l'alba del 15 aprile 2016 dopo ricerche durate tutta la notte. Si sono staccati dei grossi massi di marmo che hanno trascinato giù i due operai al lavoro su un macchinario che taglia la rocciaUn terzo operaio è stato coinvolto nel crollo del costone di roccia, è rimasto sospeso nel vuoto appeso a un cavo, fortunatamente senza riportare conseguenze gravi.Anche altri lavoratori hanno avuto malori, tra cui il direttore dei lavori che per lo shock ha avuto un infarto ed è stato trasportato in ospedale.Sul posto della tragedia si sono recati anche il sindaco di Carrara, Angelo Zubbani e il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi che ha parlato di "incidente gravissimo e inaccettabile su cui è necessario fare piena luce e accertare eventuali carenze legate alla sicurezza".