Milano (TMNews) - Mantenere la calma e proseguire nella protesta a oltranza, è questa la parola d'ordine del movimento dei forconi la cui mobilitazione generale da domenica 8 dicembre sta paralizzando l'Italia. Al momento sembra scongiurata una "marcia su Roma" per una grande manifestazione nazionale nella Capitale, restano tuttavia blocchi e presidi con relativi disagi in diverse città d'Italia (qui siamo a Genova) e in alcuni casi si sono registrati anche sporadici momenti di tensione, senza conseguenze."Chiediamo una cosa semplice - spiega uno degli organizzatori delle proteste - che il governo se ne vada. Le bandiere, i partiti ci hanno sempre diviso. Questa cosa deve sparire. Siamo tutti in butte acque, dobbiamo unirci. Il messaggio che dobbiamo dare è questo: buoni e uniti, per il nostro bene. Chi vuole fare casino non si presenti nemmeno qua perché non è la loro manifestazione".A Milano decine di trattori di agricoltori provenienti da diverse zone della Lombardia si sono radunati nel piazzale antistante il grattacielo Pirelli, sede della Regione e soprattutto, per diverse ore, è stato presidiato piazzale Loreto, con difficoltà per la circolazione.In molti casi sono gli stessi manifestanti a diffondere sui social network le immagini di quello che accade, come i filmati in cui i poliziotti toglievano il casco. Solidarietà o gesto distensivo? L'episodio ha comunque suscitato molte polemiche e confusione anche tra i sindacati stessi di polizia.