Parigi (askanews) - Bicorno, una passione da due milioni di euro. Uno dei 19 caratteristici copricapi dell'imperatore Napoleone I ancora conservati è stato acquistato per 1.884.000 euro in un'asta battuta a Fontainebleau, nei pressi di Parigi, da un collezionista sud-coreano.Il bicorno faceva parte della collezione della famiglia reale di Monaco che ha deciso di mettere all'asta una serie di oggetti appartenuti all'imperatore, raccolti tra il 1895 e il 1920 da Luigi II di Monaco, nonno dell'attuale principe Alberto, per finanziare i lavori di rinnovamento e restauro del palazzo reale del Principato.Ad aggiudicarsi l'ambitissimo trofeo, un bicorno nero di feltro di castoro, un collezionista coreano che ha preferito mantenere l'anonimato, mandando in Francia un emissario che si è dichiarato soddisfatto dell'impresa anche se, comprensibilmente, pensava di spendere meno."Sono venuto in rappresentanza del capo della mia azienda. Voleva il bicorno per la nostra nuova sede e per dare un segnale significativo alle nuove generazioni. Ci sentiamo vicini a Napoleone, nel senso che siamo un'azienda che sta aprendo una strada nuova in Corea".Il copricapo, confezionato da Poupard, nota maison di cappelli francese, è stato battuto a un prezzo quasi cinque volte superiore al prezzo stimato, tra i 300 e i 400mila euro. Napoleone lo portava non con le punte in avanti, come solitamente si faceva con i bicorni, ma di traverso sulla testa per essere facilmente riconoscibile da chiunque sul campo di battaglia.(Immagini Afp)