Parigi (askanews) - Un centinaio di persone si sono riunite a Parigi per commemorare la strage di Garissa, in Kenya, avvenuta il 2 aprile 2015, quando il gruppo islamista somalo Al-Shabaab provocò la morte di 150 persone. Alle prime luci dell'alba un commando terrorista fece irruzione nel campus universitario di Garissa. Una volta nella struttura il gruppo si recò nel dormitorio dove vennero radunati gli studenti a cui venne chiesto quale religione professassero. I cristiani furono uccisi sul posto. L'attacco sarebbe stato organizzato per ritorsione contro il governo keniota impegnato in Somalia contro i guerriglieri islamisti di Al-Shabaab, autori di numerosi attentati in territorio kenyota.