Roma, (askanews) - "Ingrao è stato una parte rilevantissima della nostra memoria collettiva e anche della mia personale", ha detto Pietro Folena, ex esponente del Pci e deputato, oggi presidente dell'associazione MetaMorfosi, ricordando lo scomparso Pietro Ingrao a margine della presentazione della mostra "Raffaello, Parmigianino, Barocci, metafore dello sguardo", a Roma, ai Musei capitolini."Circa 15 anni fa - ha ricordato Folena - quando era ancora più attivo, ho avuto l'onore di essere coinvolto da lui per pubblicare le memorie di suo nonno Francesco Ingrao, un garibaldino che con Garibaldi si trasferì dalla Sicilia a Lenola e fu un liberale progressista. Lui riconosceva il suo stare dalla parte degli ultimi in questa matrice garibaldina. Questo è un episodio meno conosciuto, ma che mi piace ricordare".