Siviglia, (TMNews) - Per qualche giorno la crisi economica viene messa da parte e a Siviglia si celebra la Feria de Abril, la più grande festa della capitale andalusa, dove le donne indossano abiti tradizionali ottocenteschi e danzano a ritmo di flamenco e le strade ritornano a splendere come due secoli fa. Tutti a cavallo e in carrozza: una tradizione che risale al 1847. In scena fino al 21 aprile, è considerata la più grande e caratteristica festa popolare della città. Per una settimana i cittadini di Siviglia si dedicano esclusivamente ai festeggiamenti, con sfilate in carrozza, musica e balli. "E' un momento di grande allegria - cie questa donna - che ci consente di pensare per qualche giorno ad altro e dimenticare per un momento la crisi. Ognuno contribuisce con ciò che può, chi più chi meno".Nata nel 1847 come fiera del bestiame, con il tempo la festa è diventato un appuntamento imprescindibile per i sivigliani. Le casetas - casette fieristiche - all'interno dell'area della fiera, diventano la seconda casa degli abitanti di Siviglia, uno spazio dove stare insieme e divertirsi fino all'alba. "Storicamente si trattava di una fiera di bestiame, dove venivano venduti e comprati animali. Col tempo è diventata una festa di puro divertimento", dice questo sivigliano.Immagini: Afp