Roma - E' necessaria un'accelerazione degli investimenti sull'aeroporto di Fiumicino, dopo un ritardo ventennale ed Adr si è impegnata a farlo. Lo ha detto il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Graziano Delrio, in un'informativa urgente sull'aeroporto di Fiumicino.E' necessaria un'accelerazione degli investimenti - ha detto il ministro - per colmare un deficit strutturale su uno scalo internazionale che movimenta diversi oltre 40 milioni di passeggeri all'anno".Adr, ha aggiunto il ministro, "si è impagnata a farlo e ad eseguire investimenti ulteriori per migliorare l'accoglienza e la sicurezza all'interno dell'aeroporto""Paghiamo - ha spiegato il ministro - 20 anni di assenza di pianificazione degli investimenti a fronte di un traffico aeroportuale aumentato e in previsione di aumento costante"."Nel 2014 - ha aggiunto Delrio - sono stati realizzati 353 milioni di investimenti, più del doppio rispetto agli anni precedenti. Nel 2015, sono stati previsti oltre 300 milioni, a fronte degli originari 220 milioni e nel 2016 sono previsti 454 milioni, a fronte dei 219 inizialmente previsti"."Come potete notare - ha proseguito il ministro rivolto ai senatori - c'è un incremento notevolissimo degli investimenti programmati, per far fronte a un ritardo strutturale. Quindi, con gli investimenti previsti nel 2016, avremo un incremento di 135 milioni cumulati nel primo quinquennio e porteremo a 1,120miliardi di euro gli investimenti".