Roma, (askanews) - "Conservatori e riformisti". Per ora è solo un'associazione, presto si trasformerà in gruppi parlamentari, ma probabilmente dopo le Regionali. Raffaele Fitto fa un passo in più dopo l'uscita da Forza Italia e in una conferenza stampa annuncia la nascita della sua associazione che si rifà esplicitamente al modello dei conservatori inglesi e in Europa si richiama al gruppo Ecr dei Conservatori e Riformisti europei. Fitto ribadisce che non si tratta di un'iniziativa rancorosa, e non c'è nessuna polemica, Forza Italia è ormai un capitolo chiuso. Il progetto dell'eurodeputato parte dalle primarie."Il nostro obiettivo è, se le elezioni politiche saranno nel 2018, penso che sia indispensabile che il centrodestra alternativo alla sinistra si organizzi per celebrare delle primarie che possano definire un confronto sui contenuti e sulla scelta di uomini".Quanto alla formazione dei gruppi, Fitto non dà né date né cifre. Ma, spiega, "presto affronteremo anche gli aspetti organizzativi rispetto al Parlamento". La scelta parte anche da uno sguardo alla situazione in Europa:"Quello che dice il centrodestra in Italia non è compatibile con quello che sostiene il Partito popolare europeo in Europa, anzi, è in forte contrasto. La scelta mi sembra chiara a livello europeo"."A livello Ue non stiamo né con la Merkel né con Le Pen, vogliamo costruire un progetto diverso che punta a livello nazionale a coprire uno spazio molto ampio, quello che c'è tra Salvini e Renzi, che rischia di non avere rappresentanza e che abbiamo il dovere di mettere in campo con delle proposte serie".