Firenze (askanews) - Vigili del fuoco e Protezione civile al lavoro lungo i circa 200 metri del Lungarno Torrigiani a Firenze, crollato intorno alle sei trenta di mercoledì, a pochi passi da Ponte Vecchio. Il crollo, provocato dalla rottura di un tubo dell'acquedotto, ha interessato le sponde fino alla strada, facendo sprofondare diverse automobili in sosta, come spiega Maurizio Maleci dei Vigili del fuoco. "Le condutture principali dell'acquedotto fiorentino hanno un diametro di circa 70 cm, l'acqua uscita ha scavato facendo crollare il piano viario".

Non ci sono feriti, ma i danni materiali sono pesanti. In città migliaia di abitazioni che vanno dalla zona sud di Campo di Marte fino all'Isolotto sono senza acqua. Intanto alcuni palazzi, per precauzione sono stati evacuati in Lungarno Torrigiani.