Roma, (askanews) - Firenze fa pace con Oriana Fallaci e la commemora a dieci anni dalla scomparsa il 15 settembre 2006 con vari eventi. Sono lontani i tempi delle dure contestazioni di piazza contro la scrittrice e giornalista, nel 2002. Firenze le intitola un piazzale attiguo alla Fortezza da Basso e in quel punto è previsto che sia realizzata anche una fermata della linea 3 della tramvia, che porterà il nome della scrittrice e giornalista. Inoltre, il Consiglio regionale della Toscana, ha istituto un Fondo Oriana Fallaci, che ne raccoglie oggetti e documenti.

Il nipote e unico erede, Edoardo Perazzi: "Oggi questa intitolazione di questo Fondo per me ha un significato speciale, sono molto grato al Consiglio regionale della Toscana perché finalmente le carte di Oriana che riguardano la Toscana avranno un posto dove stare, verranno studiate e catalogate".

Lungo è stato il percorso politico e istituzionale che ha portato alla riconciliazione ufficiale con la sua città. "Non può non venirmi in mente quando è tornata qui a morire, io ero con lei, l'unica cosa che le interessava negli ultimi giorni era poter tornare a chiudere gli occhi a Firenze".