Damasco (TMNews) - "Mariam", film del regista siro-palestinese Basel al-Khateeb, ha fatto il pieno di premi e riconoscimenti ai festival del cinema del Cairo, di Orano, in Algeria, e di Dakhla in Marocco."Mariam" porta sullo schermo la storia di tre donne, tutte di nome Mariam, che sono riuscite a sopravvivere nelle tragedie di tre differenti conflitti del recente passato siriano riuscendo a superare l'orrore di quelle esperienze attraverso il dono dell'amore."Il film intende essere un tributo alle donne siriane - spiega al-Khateeb - e alla loro capacità di sacrificio e di amore nel donarsi. Valori che gli sono stati affidati alla nascita e che le tre Mariam riescono a mantenere a denti stretti nel corso di tutta la storia".Il regista ha anche raccontato di come la troupe abbia dovuto fare i conti con le tragiche vicende della guerra civile che sta infuriando oggi in Siria mentre cercavano di completare le riprese. Alcune scene sono state infatti girate in luoghi teatro di feroci scontri che mettevano a rischio la vita di operatori e interpreti.UPS 01.28"Il film è stato girato in diverse location siriane, quasi tutte coinvolte nella guerra civile. Abbiamo rischiato molto per tutta la durata del film".(Immagini Afp)