Il Cairo (askanews) - La questione mediorientale passa anche dai campi di calcio. Il presidente della Fifa, Sepp Blatter, si è detto contrario alla richiesta di sospensione della federazione israeliana chiesta dalla Palestina, che ha denunciato "il comportamento razzista contro gli arabi" da parte delle autorità calcistiche di Tel Aviv.I palestinesi a maggio vogliono anche presentare un progetto di risoluzione al riguardo al prossimo Congresso Fifa."Una tale situazione non dovrebbe accadere al Congresso Fifa perché la sospensione di una federazione, qualunque sia la ragione, è sempre dannosa per l organizzazione nel suo insieme" ha detto Blatter a Il Cairo, nel corso di una riunione con i membri della Confederazione Africana.L'Associazione calcio palestinese ha denunciato arresti ingiustificati di alcuni suoi atleti, contestando al governo israeliano una serie di misure punitive che impediscono alla nazionale di allenarsi a causa delle restrizioni alla circolazione di giocatori fra Gaza e la Cisgiordania.(immagini AFP)