L'Avana (askanews) - Riappare in pubblico e festeggia gli 89 anni con il presidente della Bolivia Evo Morales e quello del Venezuela Nicolas Maduro suoi storici alleati, ma nel giorno del suo compleanno Fidel Castro ha lanciato una stoccata agli Stati Uniti. Ha infatti voluto ribadire in un editoriale pubblicato su Granma - organo ufficiale del Partito comunista cubano - che l'America deve a Cuba "molti milioni di dollari" a causa di mezzo secolo di embargo.Un editoriale duro, stonato quello scritto dal lider maximo alla vigilia della storica visita all'Avana del segretario di Stato americano John Kerry per riaprire ufficialmente l'ambasciata nell'ambito del disgelo delle relazioni diplomatiche fra i due Paesi. Fidel non menziona l'evento che era stato annunciato con grande enfasi da Obama e dal successore di Castro, il fratello Raul, a dicembre.L'embargo commerciale che gli Stati Uniti decretarono ai dannidi Cuba nel 1962, tre anni dopo la presa del potere da parte diFidel Castro, rimane in vigore per il momento nonostante lostorico riavvicinamento fra Washington e l'Avana. Il blocco commerciale ha messo in ginocchio l'economia cubana.(immagini Afp)