Grugliasco, (TMNews) - Applausi scroscianti per l'amministratore delegato Fiat Sergio Marchionne all'inaugurazione dello stabilimento di Grugliasco, in provincia di Torino, che produrrà la Quattroporte Maserati. Per gli operai la riapertura dello stabilimento significa tornare a lavorare dopo anni di cassa integrazione.Fra quelli che applaudono e stringono le mani dell'ad ci sono molti iscritti alla Fiom, in altre sedi al centro di duri scontri con la dirigenza Fiat e con Marchionne in particolare; a Grugliasco invece hanno firmato il contratto voluto da Fiat sottoscritto da tutti gli altri sindacati. Al referendum indetto sul "modello Pomigliano" la vittoria dei sì è stata netta.Gli operai attualmente al lavoro sono 500 ma Marchionne ha annunciato il reintegro di tutti i 1100 dipendenti entro l'anno.