Roma, (askanews) - "Il Fertility Day è rivolto alle istituzioni, che non sono in grado di sostenere una responsabile e libera scelta nella procreazione. Perché quando c'è un lavoro precario, la difficoltà di poter avere un sostegno con i servizi sociali, gli asili nido, la precarietà, è difficile fare la scelta della procreazione".

Lo ha detto Rosanna Marcodoppido dell'Udi, Unione donne in Italia, partecipando a Roma al #FertilityFake organizzato da una rete di associazioni in tutta Italia per protestare contro l'iniziativa del governo, il Fertility Day.

"Poi comunque anche la scelta di non avere figli è legittima, quindi il problema del tempo come avviso perentorio lo devono avere loro, perché si attrezzino come società a fare in modo che la procreazione sia per donne che per uomini una scelta sostenuta. La procreazione è un valore non solo individuale e privato ma è un valore sociale".