Milano, 25 mag. (askanews) -Ferrovie Nord: Grillo,proteggere dipendenti che denunciano reatiChi ha rubato non deve più avvicinarsi a soldi pubblici"Questa inchiesta è nata da due persone, due dipendenti che rischieranno il posto, rischieranno guai grossi. Noi vogliamo fare una legge che si chiama "Fischiare nel fischietto" in italiano che protegge la gente che dà voce ai misfatti che succedono in queste holding. Bisogna proteggere questa gente". Lo ha dichiarato Beppe Grillo lasciando l'assemblea di Ferrovie Nord Milano, il cui presidente Norberto Achille si è recentemente dimesso dopo che la magistratura ha aperto un'inchiesta, su segnalazione di due dipendenti della società, per truffa e peculato."Io sono venuto qui - ha aggiunto Grillo - per far un discorso sereno: devono andare via le persone che hanno rubato, devono restituire i soldi e guai a dare il bonus a questa gente che poi ce la ritroviamo in un'altra partecipata. Chi si macchia di queste vergogne, di appropriarsi di soldi pubblici non deve più avvicinarsi a soldi pubblici. Noi lo proponiamo da anni come Movimento. Questa è una società che va bene, andrebbe ancora meglio con la gente per bene dentro, ci portiamo queste palle al piede da trent'anni".