Parigi (askanews) - Brutto momento per la polizia parigina, già messa a dura prova dagli attentati di stampo islamico e dalla raffica di falsi allarmi. Ora una nuova batosta: il capo della polizia della capitale francese, Bernard Petit, è stato messo in stato di fermo insieme ad altri tre dirigenti in relazione a sospette violazioni del segreto istruttorio. Anche gli uffici della direzione della polizia giudiziaria parigina sono stati sottoposti a perquisizioni.I fermi sarebbero legati a un inchiesta nel quale è implicato Christophe Rocancourt, soprannominato il truffatore delle star."Ancora una volta ribadisco useremo la via della fermezza assoluta se al termine dell'inchiesta verrà accertato che sono state commesse delle violazioni ha detto il ministro dell'Interno francese, Bernard Cazeneuve.(immagini AFP)