Maputo (askanews) - Federica Mogherini, Alto rappresentante dell'Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza nonché vicepresidente della Commissione, è stata accolta con danze e balli nel corso della sua visita al centro socio-educativo "Maria Grazia Rizzo" di Maputo, in Mozambico.Il centro, inaugurato nel 2011, accoglie circa 300 ragazzi del quartiere di Xipamanine, zona degradata alla periferia di Maputo, ai quali propone un percorso educativo con attività di supporto scolastico, nutrizionale, ricreativo e di sostegno alle famiglie.È gestito da Khandlelo, dal 2000 partner locale della fondazione Avsi, organizzazione non governativa italiana, impegnata in 107 progetti di cooperazione allo sviluppo in 30 Paesi ed è sostenuto dal programma di Sostegno a Distanza dell'associazione. Da novembre 2015 si svolge a Maputo anche parte delle attività finanziate dal decimo Fondo Europeo di Sviluppo (Fed) e implementate dal programma di sostegno alla società civile e ad attori non statali del Mozambico (Paane).La visita ufficiale di Federica Mogherini nel Paese è stata organizzata dopo il desiderio da lei stessa espresso, nel corso di vari viaggi in Africa, di favorire collaborazioni con l'Europa e instaurare un dialogo che porti a sviluppo e opportunità concreti, soprattutto per le nuove generazioni. In particolare la vicepresidente della Commissione ha spesso sottolineato l'importanza di "investire nell educazione dei giovani per contrastare la radicalizzazione e il reclutamento da parte delle organizzazioni criminali".La Fondazione Avsi, che conta solo in Italia oltre mille volontari, ha iniziato a lavorare in Mozambico nel 2000, a Maputo ha aperto 7 centri e attualmente è impegnata in 11 progetti coinvolgendo 27 partner a favore di 45mila persone.