Roma (TMNews) - Ecco come funzionerà la fecondazione eterologa. Il ministero indica le nuove norme dopo la sentenza che bocciò la legge 40 dichiarando incostituzionale il divieto di usare donazioni di ovuli e seme.Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha spiegato alla Camera i limiti di età per le donatrici, 35 anni, e i donatori, 40 anni. La coppia potrà ricorrere a una doppia donazione."Al gruppo di lavoro si è convenuto che la sentenza non esclude la doppia eterologa cioè la possibilità che entrambi i componenti della coppia siano sterili e richiedano gameti da donatore"Il limite sarà di dieci nuovi nati per donatore, con un meccanismo per evitare consaguineità. Secondo Lorenzin, il diritto alla conoscenza delle proprie origini per il nascituro dovrà poi essere oggetto di una ampia discussione parlamentare. E bisogna mettere i centri pubblici in condizioni di effettuare la fecondazione eterologa."La Pma eterologa sarà inserita nei livelli essenziali di assistenza che sono in fase di aggiornamento; nell'attesa, occorre immediatamente vincolare una quota del Fondo Sanitario nazionale per permettere l'accesso alla PMA nei centri pubblici".Intanto la regione Toscana è andata avanti; in attesa del decreto legge ha dato il via all'eterologa nei suoi centri sanitari privati e pubblici.