Roma, (askanews) - Il mancato sostegno di "circa 35 deputati" al Jobs act è un "fatto politico significativo" e ora Matteo Renzi deve ascoltare. Lo ha detto Stefano Fassina, commentando il voto della Camera sulla riforma del lavoro: "Oggi circa 35 deputati e deputate Pd non hanno sostenuto il provvedimento del governo, auspichiamo che vi sia attenzione da parte del presidente del Consiglio, perché è evidente che è un fatto politico significativo".Tanto più, ha aggiunto, che tutto questo "avviene in un contesto di mobilitazione di milioni e milioni di persone e dopo una domenica nella quale, nella regione cuore del Pd, quasi settecentomila elettori che avevano votato Pd alle europee non hanno rinnovato il loro voto al Pd".Per Fassina "è necessaria una correzione di rotta sulla politica economica, sulla politica del lavoro, perché così non funziona".