Roma, (askanews) - L'esponente della minoranza del Pd Stefano Fassina non ha partecipato al voto sulle riforme costituzionali alla Camera e spiega:"Abbiamo fatto un'analisi condivisa cioè il fatto che il pacchetto legge elettorale, riforma del Senato non funziona, si determina un presidenzialismo di fatto senza i contrappesi e le garanzie che dovrebbe avere ed è compromessa la piena autonomia dei parlamentari. Questa analisi l'abbiamo largamente condivisa, poi abbiamo avuto accenti diversi ma siamo tutti determinati a correggere la legge elettorale quando arriverà alla Camera"."Non sono l'unico, ci sono altri colleghi che non hanno partecipato al voto Civati, Boccia, Pastorino, credo sia rilevante la condivisione che abbiamo avuto nell'analisi e negli interventi in aula e nelle parole di Bersani, questo mi sembra il punto politico importante".