Il fondatore di Eataly Oscar Farinetti traccia la rotta del gruppo per i prossimi anni. Il 2015 vedrà nuove aperture in Italia e nel mondo, a partire dal New York e Mosca. Poi, nel 2016-2017 il possibile sbarco in Borsa. "E' giusto che ci vada - spiega Farinetti - ma prima deve diventare un'azienda più globale".