Roma (askanews) - Famiglia Capriotti ancora nei guai. A Roma nuovo sequestro di beni nei confronti di tre esponenti della famiglia di costruttori edili: si tratta di Enzo e dei due figli Angelo e Roberto, già indagati per reati di bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale e arrestati ad agosto 2014. La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per circa 15 milioni di euro, tra cui immobili di lusso dislocati in località di prestigio in Italia e all'estero, dal Circeo a Miami beach, in Florida, e Rio De Janeiro in Brasile. Sigilli anche a una sala bingo a Roma. Sequestrati infine il capitale sociale ed il patrimonio di 19 imprese. Questa nuova azione di sequestro si fonda sull assunto che la ricchezza accumulata dai tre imprenditori sia frutto di attività criminose e sia sproporzionata rispetto ai redditi dichiarati.