Roma (askanews) - Un convegno per sfatare i miti. I vaccini fanno male, le verdure sono inquinate, gli immigrati ci portano le malattie, chi è depresso è un debole. False verità sulla salute di tutti noi, spesso veicolate sui social network ma anche da un giornalismo poco accurato. Un convegno a Roma organizzato dal ministero della Salute ha raccolto decine di esperti, scienziati e giornalisti proprio per analizzare i luoghi comuni ma anche per celebrare le vere eccellenze della sanità pubblica italiana, secondo il ministro Beatrice Lorenzin. "Non abbiamo tempo da perdere, dobbiamo focalizzarci su problemi veri e il modo migliore è togliere quelli falsi dal campo. La volontà di questo incontro di oggi è ridare uno spazio forte all'evidenza scientifica, siamo un paese a rischio di analfabetizzazione scientifica".Il ministero tiene a sottolineare l'efficienza dei controlli che si effettuano per esempio sui farmaci generici o per calmierare i prezzi. Una tavola rotonda a parte è stata destinata al caso Stamina, sotto il titolo "Cultura scientifica e responsabilità dell'informazione".