Roma, (askanews) - Giovanni Falcone da oggi riposa nella chiesa di San Domenico, il pantheon dei siciliani illustri nel cuore di Palermo. La salma del magistrato, ucciso nella strage di Capaci il 23 maggio 1992, è stata traslata dal cimitero di Sant'Orsola, e sistemata nella chiesa alla presenza di centinaia di persone, tra semplici cittadini e autorità.Ad assistere alla cerimonia, officiata dal cardinale Paolo Romeo, c'erano tra gli altri la presidente della Commissione Antimafia Rosy Bindi, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il procuratore del capoluogo siciliano Francesco Lo Voi. Presenti anche le sorelle del giudice, Anna e Maria Falcone. Quest'ultima, a margine della cerimonia, ha spento le polemiche sorte intorno alla decisione di trasferire la salma del fratello nella chiesa di San Domenico, separandolo dalla moglie che continuerà a riposare al cimitero di Sant'Orsola: "E' una giornata di grande commozione. Ritrovarmi 23 anni dopo con la tomba di Giovanni qua - ha detto Maria Falcone - Purtroppo c'è sempre qualcuno che la pensa diversamente. I Borsellino non hanno voluto portare qui Paolo, privilegiando la dimensione privata. Noi invece abbiamo privilegiato quella pubblica, perché Giovanni non è solo mio, ma è di tutti gli italiani".