Milano (askanews) - In Expo parte la cura anti-code. Dopo il boom di visitatori agostani sul sito espositivo, il commissario unico Giuseppe Sala insieme al comitato dei rappresentanti dei Paesi espositori ha preso dei provvedimenti per ridurre i tempi d'attesa, che per alcuni padiglioni ad agosto hanno superato le due ore. Sabato 29 si parte infatti con l'apertura anticipata alle 9 per chi entra dagli ingressi Merlata e Roserio. Mentre resta confermata l'apertura dei tortelli alle dieci per chi arriva con treni o metro da Triulza e Fiorenza, proprio per evitare di sovraccaricare nelle ore di punta i mezzi pubblici.Ma le novità non riguardano solo l'apertura mattutina: lo steering committee ha deciso di spostare anche l'ingresso serale dalle 19 alle 18 lasciando il costo del biglietto a 5 euro.Provvedimenti pure sul fronte dei prezzi: il pass stagionale sempre da sabato è in vendita scontato a 75 euro, rispetto ai 115 iniziali, e l'obiettivo è quello di attrarre sul sito espositivo quei milanesi che ancora non hanno visitato l'Expo.Del resto alla chiusura dell'Esposizione mancano solo due mesi, e le aspettative sono alte, come ha confermato Sala, che prevede un ulteriore aumento dei visitatori grazie al combinato disposto della ripresa delle gite scolastiche, della stagione fieristica e dell'effetto psicologico della chiusura.