Roma, (askanews) - Orgoglio e fiducia nell'Expo 2015, un progetto di grandi prospettive e di sicuro successo. E' questo il messaggio lanciato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha ricevuto al Quirinale, tra gli altri, il ministro per le Politiche Agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, presidente della Commissione di coordinamento per le attività connesse all'Expo 2015, l'amministratore delegato e Commissario unico di governo per Expo Milano 2015, Giuseppe Sala, e una rappresentanza di giovani volontari dell'Expo.Un incontro in cui sono stati proiettati filmati dedicati aiprogetti e ai lavori di Expo 2015, che il ministro Martina ha ricordato essere"metafora del cambiamento necessario per l'Italia, occasione per ripensare il Paese e rilanciare, offrendo al mondo un momento di confronto unico sul tema geopolitico sempre più centrale per l'uomo e la società contemporanea".Napolitano ha ricordato le difficoltà del progettosoprattutto in tema di legalità, ma ha voluto sottolineare che:"Nonostante la rappresentazione che permane dell'Italia come un Paese conflittuale e irrimediabilmente diviso, diamo la prova che ci sono dei grandi momenti e grandi scelte in cui sappiamo esprimere la nostra comune responsabilità e visione dell'interesse generale"."Per dirla in breve, governanti e istituzioni, sulla grande carta dell'Expo 2015la faccia ce l'abbiamo messa tutti e dobbiamo farcela tutti".