La Carta di Milano è "un grande progetto in fase avanzata con le grandi metropoli del mondo": lo ha detto il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, a margine dell'evento "Expo delle idee". Il sindaco ha spiegato che nella costruzione di una food policy sono coinvolte "altre 43 città da Mosca a New York, da Seul a Shanghai": si tratta di "un patto tra sindaci sull'alimentazione, la lotta agli sprechi per ottenere fatti concreti". La Carta di Milano, ha chiarito Pisapia, è "il grande lascito immateriale di Expo" e quando diventerà realtà, verranno coinvolti tutti i comuni italiani. Pisapia non ha voluto soffermarsi sulle critiche all'Esposizione universale: "Questa è una bellissima giornata, chi non capisce questi temi non capisce Expo".