Palermo (TMNews) - Dopo Fabriano, Ferrara e Vercelli, il lungo viaggio di Expo 2015 ha fatto tappa a Palermo. Ai Cantieri Culturali della Zisa, il Padiglione Italia ha incontrato le eccellenze economiche locali, al fine di tastarne lo stato di salute, e coinvolgere il territorio siciliano all'interno di un piano di progettazione partecipata. Il direttore generale di Padiglione Italia, Cesare Vaciago ha parlato di 4 direttrici guida: il turismo, la gastronomia, il concetto di borgo, la moda. "Queste 4 direttrici sono le direttrici secondo cui le regioni possono esprimere le loro specificità".L'obiettivo è far sì che i vantaggi dell'Expo si riflettano su tutta l'Italia, comprese le regioni più lontane come la Sicilia.