Roma (TMNews) - La "talpa" Edward Snowden, ricercata dagli Stati Uniti e in esilio in Russia, può ambire al Nobel per la pace. L'ex consulente della National Security Agency (NSA) è stato infatti candidato da un ex ministro norvegese Baard Vegar Solhjell."Ha contribuito a rivelare l'estremo livello di sorveglianza delle nazioni contro le nazioni e i suoi cittadini", ha spiegato l'ex ministro socialista , motivando il suo gesto. "Snowden ha aiutato la gente a capire cosa è accaduto e ha scatenato il dibattito pubblico" in merito alla fiducia nel governo, un "requisito fondamentale per la pace".Nella missiva inviata al comitato norvegese per il Nobel, Solhjell ha sottolineato che non è necessario approvare tutte le rivelazioni della talpa americana, ma lo ha elogiato per avere rivelato "la natura e l'audacia tecnologica della moderna sorveglianza".