Milano (askanews) - Anche Marine Le Pen, europarlamentare e presidente del Front National, formazione della destra euroscettica francese, si schiera a fianco del governo greco e del suo premier Alexis Tsipras. Intervenendo al dibattito all'Europarlamento di Strasburgo la Le Pen si è dichiarata molto felice dell'organizzazione e dell'esito del referendum greco sulle politiche di austerità che ha segnato "il ritorno della politica nel senso più nobile del termine".Secondo la presidente del Front National, il debito greco è insostenibile e per questo deve essere rinegoziato. Subito dopo, per spiegare la situazione della Grecia indotta dalle politiche di austerity Marine Le Pen, con l'enfasi che notoriamente la contraddistingue, si è rivolta polemicamente ai colleghi eurodeputati che contestano Tsipras.UPS 00.22"Accettereste, voi, di fare una campagna elettorale su queste basi? Provate allora a fare campagna elettorale promettendo ai vostri rispettivi popoli il 25% di riduzione dei salari e il 25% di taglio delle pensioni! Provate a fare campagna elettorale proponendo ai vostri popoli l'esplosione della mortalità infantile e una disoccupazione moltiplicata per tre... Abbiate il coraggio di assumervi la responsabilità delle vostre dichiarazioni! Ma non sono queste le promesse che fate quando siete in campagna elettorale".(Immagini Afp)