Milano (askanews) - Mentre l'Europa si interroga sul suo futuro dopo l'uscita della Gran bretagna, sui campi di calcio degli Europei, in corso in Francia, si ricomincia a giocare. Alle 15 iniziano gli ottavi di finale, per la prima volta ad eliminazione diretta.

Le prime a sfidarsi saranno Svizzera e Polonia, allo stadio Geoffroy Guichard di Saint-Etienne. "Siamo molto preparati fisicamente e mentalmente", ha detto l'allenatore polacco Adam Nawalka, la cui squadra nei gironi è arrivata pari merito con i campioni in carica della Germania. La Svizzera ha invece segnato 2 gol in 3 partite.

Alle 18 va in scena una sfida tutta britannica fra Galles e Irlanda del Nord, entrambe per la prima volta ad un europeo e in campo a poche ore dal referendum che ha sancito il loro addio all'Europa

"Tutto quello che sappiamo è che dobbiamo giocare contro l'Irlanda del nord, le questioni politiche possono aspettare non pensiamo che al calcio e saremo conncetrati solo su quello" ha detto Chris Coleman, allenatore del Galles.

Questa sera tocca al Portogallo che dopo un girone non esaltante si scontrerà con la sorpresa dell'europeo, la Croazia.