Bordeaux (askanews) - "Siamo partiti a questo Europeo godendo di poca credibilità, non solo per la stampa italiana ma anche quella estera. Attraverso il lavoro però, con il sacrificio stiamo cercando di superare ostacoli che all'inizio sembravano insormontabili. Noi ci alleniamo per vivere queste partite che ti fanno sentire grandi e cavalcare onda emotiva ma senza perdere la nostra strada. Sarà importante sapere cosa ci aspetta sia quando abbiamo palla sia quando non l'abbiamo". E' un Antonio Conte cauto quello che parla in conferenza stampa alla vigilia del quarto di finale di Euro 2016 tra l'Italia e la Germania. Il tecnico azzurro però, pur temendo i tedeschi, è convinto che questo gruppo possa farcela: "Abbiamo un ostacolo veramente alto. Dopo la Spagna, abbiamo fatto qualcosa di straordinario oggi dovremo fare qualcosa di super straordinario, sarà una sfida veramente probante, ma ci siamo allenati per questo".

"Affrontiamo un avversario molto forte, a mio modo di vedere è più forte della Spagna perché hanno tutto quello che deve avere squadra forte: organizzazzione, tecnica e fisicità. E' la squadra più completa al mondo" ha detto il ct azzurro.