Roma, 26 mar. (TMNews) - Il Consiglio di amministrazione di Eur Spa, sotto la presidenzadi Pierluigi Borghini, ha deliberato un ampliamento del sistemadi videosorveglianza, per la copertura di tutte le areesensibili, interessate da atti di microcriminalita eprostituzione, con l'obiettivo anche di tutelare il patrimonio diEur Spa. Nel server che ricevera le informazioni sarainstallatoun softwarenerval in grado di riconoscere azioni diviolenza, presenza di autoveicoli sospetti, comportamentipotenzialmente pericolosi, collegato unicamente con la localecaserma dell'Arma dei carabinieri, che potra cosi interveniretempestivamente per prevenire o reprimere atti criminosi, nelpieno rispetto della normativa sulla privacy. Le modalitadi attuazione del progetto prevedono tre fasi: nella primaverranno attualizzate e modernizzate le colonnine Sos e le16telecamere gia esistenti, che saranno sostituite con 29telecameredi nuova generazione; la seconda e terza faseriguardera l'installazione di 162 telecamere nelle sopraddettearee dell'Eur, al momento non coperte dal sistema divideosorveglianza.Ce ne parla il presidente dell'Ente Eur, Pierluigi Borghini.ela