Londra (askanews) - Samuel Eto'o è stato premiato a Londra per la sua battaglia contro il razzismo. Il giocatore della Sampdoria ha ricevuto durante una cerimonia a Kensington Palace la "Medaglia della Tolleranza", un riconoscimento assegnato dal Consiglio europeo per la tolleranza e la riconciliazione (ECTR)."L'unica strada per combattere il razzismo è alzarsi in piedi e gridare", ha detto il calciatore che più di una volta in campo ha dovuto affrontare i cori ignoranti e razzisti delle tifoseria avversaria."Prima di tutto c'è l'educazione - ha detto Eto'o ricevendo il premio - i bambini che vanno a scuola possono essere educati, possiamo mostrare loro che l'amore è più importante dell'odio. E se non possiamo amare, possiamo almeno rispettare, questo è l'importante, questo è quello che dobbiamo far capire alla gente".I calciatori non devono sentirsi esclusi da questo compito, secondo Eto'o: "Solo noi possiamo fare smettere tutto questo, nessuno lo farà per noi".(Immagini Afp)