Addis Abeba (askanews) - Cresce la rabbia contro l'Isis in Etiopia. Decine di migliaia di persone si sono radunate ad Addis Abeba, un fatto estremamente raro nel paese, per partecipare a una dura manifestazione di protesta contro i miliziani dell'Isis, responsabili dell'efferata esecuzione di 28 cristiani etiopi in Libia.Nonostante la massiccia presenza di polizia, sono stati lanciati slogan anche contro il governo. "Siamo stanchi di discorsi e di propaganda. Vogliamo vendetta per i nostri fratelli", ha gridato un gruppo di giovani, circondato da un cordone delle forze dell'ordine.Consapevoli della reazione emozionale della folla - in Etiopia circa due terzi della popolazione è di fede cristiana mentre il resto è musulmano - e ad appena un mese dalle elezioni politiche, le autorità di Addis Abeba hanno promesso di impegnarsi per il rimpatrio dei migranti che si trovano ancora in Libia e hanno dato istruzioni ai propri connazionali di evitare le zone dove l'Isis è attivo.(Immagini Afp)