Roma, (askanews) - "E' drammatico che è il tempo a dire se è giusto o no. Non può essere la prescrizione a dire se è giusto o no, ma i processi devono essere più veloci. La politica deve rispettare le sentenze, ma posso dire che i tempi devono essere più veloci, perché se sei colpevole sei colpevole, se sei innocente sei innocente. Non è che passa il tempo e si cancella qualcosa: e anche l'Ict può aiutare". Così il premier Renzi torna sulla sentenza Eternit, parlando ai 100 digital champions italiani.