Milano, (TMNews) - Da due anni minacciavano ed estorcevano denaro a 14 parroci di Vittoria, in provincia di Ragusa. Per questo due fratelli pregiudicati di 34 e 32 anni sono stati arrestati dai carabinieri, nell'ambito dell'operazione "Brothers", con le accuse di estorsione, rapina e danneggiamento.Secondo i magistrati, i due fratelli intimidivano i sacerdoti in cambio di denaro. E se le vittime avessero osato rifiutarsi o avessero consegnato somme giudicate insoddisfacenti, seguivano gesti di rappresaglia con insulti, sputi, percosse e danni alle automobili. In alcuni casi le vittime sono state costrette a ritardare le funzioni religiose, o a subire aggressioni dinanzi a catechisti di giovanissima età.Il Gip, nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere, ha contestato ai due l'aggravante di reati commessi nei confronti di persone che rivestono la qualità di ministri del culto cattolico. I sacerdoti vittime delle estorsioni, dal canto loro, hanno accordato il "perdono".