Roma, (TMNews) - Le forze navali ucraine hanno annunciato l'avvio di esercitazioni, sul Mar Nero, con cinque paesi membri della Nato, tra cui gli Stati Uniti, per garantire la sicurezza di navigazione nella "zona di crisi"."L'esercito ucraino rispetta totalmente il cessate-il-fuoco ma siamo testimoni di violazioni messe in atto da terroristi e dalle truppe russe - ha detto Andriy Lysenko, portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale di difesa dell'Ucraina - per noi questi attacchi sono perpetrati da terroristi".Alle esercitazioni in mare partecipano 280 marinai americani, oltre a spagnoli, canadesi, romeni e turchi con 12 navi e navi ausiliarie, aerei ed elicotteri della Marina ucraina.Tra gli osservatori, anche i rappresentanti di Georgia,Norvegia, Svezia e Francia."Lo scopo delle esercitazioni è assicurare che siamo capaci di installare e garantire la sicurezza della navigazione nella zona di crisi", ha concluso Lysenko.Immagini: Afp