Roma, (askanews) - La cancelliera tedesca Angela Merkel ha rimarcato l'importanza della libertà di espressione in Germania, mentre il suo governo è chiamato a decidere sulla richiesta turca di aprire un procedimento legale contro l'attore e presentatore tv tedesco Jan Boehmermann, autore di un poemetto satirico sul presidente Recep Tayyp Erdogan.Rispondendo a una domanda sulle polemiche scatenate dall'opera satirica, in cui Erdogan viene additato come pedofilo e zoofilo, la cancelliera ha spiegato: "Voglio chiarire ancora una volta che abbiamo ricevuto, in una nota verbale, una richiesta del governo turco. Essa verrà studiata minuziosamente dai servizi competenti, compresa la cancelleria, e ci pronunceremo nei prossimi giorni".Il codice penale tedesco prevede la possibilità di perseguire penalmente coloro che hanno insultato il rappresentante di uno Stato straniero, reato punibile con una condanna fino a tre anni di carcere, in base a due presupposti: lo Stato in questione deve richiederlo al governo tedesco e il governo tedesco deve autorizzarlo, prima che la procura apra un fascicolo.Merkel ha poi ricordato: "Abbiamo i valori fondamentali delle nostra Costituzione tra cui l'articolo 5 sulla libertà d'espressione, accademica e artistica. Questi valori restano al di sopra dei problemi politici di cui discutiamo".(immagini Afp)