Madrid (TMNews) - La spazzatura si accumula strato dopo strato nelle strade di Madrid, dove da oltre una settimana la raccolta è bloccata a causa di uno sciopero dei dipendenti del settore e dei giardinieri pubblici. La serrata è scattata dopo l'annuncio di un piano di ridimensionamento che prevede il licenziamento di oltre 1300 persone e la riduzione dei salari anche del 40%. Inaccettabile per i lavoratori che hanno annunciato uno sciopero ad oltranza."Io capisco le loro ragioni, capisco le loro ragioni ma tutte le strade sono sporche e il problema è di tutti e noi dobbiamo convivere con questa spazzatura e non è piacevole""E' terribile, mai visto niente di simile prima, tutti i cassonnetti sono pieni, è tutto fuori".Per ora non c'è nessuna soluzione a breve termine all'orizzonte e già si registrano centinaia di casi di cassonetti bruciati da cittadini esasperati, una situazione purtroppo vissuta più volte dall'Italia ai tempi dell'emergenza rifiuti a Napoli e provincia e a Palermo.(Immagini Afp)