Milano (askanews) - Alla Stazione Centrale di Milano l'emergenza profughi sembra parzialmente rientrata. Questa notte sono arrivate altre 174 persone, perlopiù di nazionalità somala ed eritrea, tutte accolte nei centri messi a disposizione dal Comune e dalle associazioni del terzo settore. Le strutture trasparenti della stazione che nel weekend erano sovraffollate di migranti, ora sono vuote. Servono come spazio dove sedere in attesa del pasto fornito dai volontari e come ludoteca per i bambini. Manuela Brienza, responsabile del coordinamento emergenza profughi del Comune di Milano: "Attualmente hanno dormito nei centri questa notte circa mille persone e abbiamo ancora dei posti. Nessuno ha dormito in mezzo alla strada o in stazione centrale: l'emergenza dello scorso fine settimana è leggermente rientrata,tuttavia ci aspettiamo nuovi arrivi tra oggi e domani dalla Sicilia e dalla Calabria".Oltre ai tanti volontari impegnati sul campo, alla stazione c'è anche un presidio medico per fornire una primissima assistenza sanitaria a chi arriva. Anche questo rappresenta un elemento che offre una maggiore sicurezza e allenta la tensione vissuta nei giorni scorsi."In questo momento non c'è tensione ma una grande volontà di tante persone di aiutare. Abbiamo ricevuto tantissime donazioni e chiediamo di seguirci nei centri e continuare a donare", ha concluso Brienza.