Roma, (askanews) - Elton John ospite d'eccezione a Washington al Congresso degli Stati Uniti, per testimoniare il suo impegno nella lotta al virus dell'Aids con la sua Elton John Aids Foundation, e per spronare i legislatori ad andare avanti con decisione e a usare il loro potere per sconfiggere definitivamente il virus."La prima volta che venni a parlare al Congresso, 12 anni fa, - ha detto il cantautore e compositore britannico - quasi nessuno nell'Africa Sub-Sahariana, dove l'epidemia era più acuta, aveva accesso alle medicine. La gente veniva infettata, morivano milioni di persone, anche se nelle nostre mani avevamo già la cura che poteva salvargli la vita".Per Elton John l'azione del Congresso contro l'epidemia è stata fondamentale, ma si può fare di più. Gli americani, ha detto, sono un popolo ottimista, hanno menti eccellenti, possono davvero fare la differenza e salvare la vita a milioni di persone in tutto il mondo. Poi ha lanciato un appello:"Io sono qui oggi per portare un messaggio semplice: l'Aids non è stato ancora sconfitto e la guida degli Stati Uniti nella battaglia per fermare il virus è davvero essenziale".