Roma, (askanews) - "Partire con una riduzione fiscale è il miglior modo storicamente accertato per dare una scossa all'economia. Su questo nel centrodestra siamo tutti d'accordo". Lo ha detto il governatore della Liguria e consigliere politico di Forza Italia, Giovanni Toti, commentando lo "shock fiscale" annunciato da Berlusconi.

"Uno 'shock fiscale' -ha spiegato Toti- è indubbiamente quello che serve. Noi abbiamo un Paese dove le tasse sono una zavorra per gli investimenti delle imprese, per i consumi delle famiglie e per la nuova occupazione, visto che sulla nuova occupazione gravano imposte molto pesanti. Occorre ovviamente - ha sottolineato il governatore ligure - tenere conto delle delicate compatibilità di bilancio".

"Non sarà solamente uno shock fiscale, serve anche -ha concluso Toti- una grande revisione della formazione professionale, del sistema della scuola, del sistema delle imprese e anche delle leggi sul mercato del lavoro perché continuo a ritenere che la legge Biagi fosse assai più utile del Jobs Act approvato dopo.