Roma, (askanews) - "Ci siamo divisi da alcuni di Scelta Civica che invece volevano andare a destra, cioè allearsi con Berlusconi, Salvini e la Meloni, non ritenendo quella una politica giusta per l'Italia e per l'Europa".

Lo ha sottolineato Ernesto Auci, deputato che insieme ad altri ha lasciato Scelta Civica per promuovere Civici Europei.

"Abbiamo così fondato un piccolo gruppo, un movimento che fa chiaramente riferimento all'Europa - ha aggiunto Auci -, convinti che l'Europa sia il nostro destino, che su questo ci sia molto da fare per poter stare in Europa ed anzi partecipare da protagonisti a quella che sarà l'innovazione europea che partirà il prossimo anno insieme a Francia e Germania".

"Vorremmo costituire un gruppo più ampio che si collegherà in coalizione con il PD, perchè riteniamo che tra i partiti più grandi il Partito democratico sia quello che comunque guarda con maggiore attenzione e interesse alla nostra permanenza in Europa e quindi questo consente di stipulare un'alleanza - ha proseguito Auci in riferimento alle prossime elezioni politiche -. Poi naturalmente teniamo a mantenere la nostra specificità che è quella di puntare sulla competitività del paese per crescere di più e non soltanto sul deficit, sulla spesa pubblica e su quello che riguarda l'incremento dello Stato come protettore e stimolatore dell'economia. Economia che cresce grazie al mercato e noi dobbiamo aiutare il mercato a svilupparsi".