Sharm el Sheikh (askanews) - Resort e alberghi sempre più vuoti. I turisti in massa stanno lasciando Sharm el Sheikh e gli arrivi ormai sono col contagocce. A dare un durissimo colpo al turismo sul Mar Rosso il decreto firmato dal presidente russo Vladimir Putin sul divieto dei voli dalla Russia verso l'Egitto dopo lo schianto di un Airbus A321 in volo da Sharm el Sheikh aSan Pietroburgo.La decisione comporta che i due milioni di russi che hanno comprato un pacchetto turistico per quella destinazione, non potranno partire."Alcuni turisti dicono che la sicurezza egiziana non ha lavorato bene, nessuno sa ancora dire che cosa sia accaduto su quell'aereo" dice una donna russa che ammette di essere preoccupata.Il divieto secondo alcune fonti non durerà solo qualche mese, ma anni e soluzioni simili potrebbero essere prese anche verso "altri paesi".00.01.35"Abbiamo appena passato 5 anni veramente duri per il turismo in Egitto. La nostra economia è stata messa a dura prova, la gente sperava in una ripresa ma ora è tutto in pericolo" dice Mohammed che lavora in un Hotel di Sharm el Sheikh.La decisione del leader del Cremlino Vladimir Putin dello stop ai voli e dello sgombero di oltre 80 mila russi è seguita alle raccomandazioni dei Servizi di Sicurezza Federali russi.(immagini AFP)