Il Cairo, (TMNews) - Un elicottero militare sorvola piazza Tahrir, mentre esplode la gioia dei manifestanti dopo l'annuncio della destituzione del presidente Mohamed Morsi e della road map per il futuro politico dell'Egitto. Un'immagine simbolo della svolta impressa dall'esercito, che ha preso il controllo del potere dopo la scadenza dell'ultimatum di 48 ore al presidente.Il ministro della Difesa Abdel Fattah al Sissi ha annunciato la sospensione della Costituzione e la consegna dei poteri presidenziali al presidente della Corte Costituzionale, oltre alla creazione di un governo tecnico in attesa di nuove elezioni. "Abbiamo la responsabilità storica di proteggere il Paese" ha dichiarato. Morsi è stato trasferito al ministero della Difesa, mentre nella notte sono scoppiati violenti scontri nelle principali città del Paese, che hanno provocato morti e feriti.L'arresto del primo presidente democraticamente eletto in Egitto è l'ultima tappa di una serie di misure prese dalle forze armate egiziane, che hanno anche chiesto l'arresto di 300 esponenti del Movimento dei Fratelli Musulmani. L'iniziativa dell'esercito ha destato preoccupazione all'estero: il presidente degli Stati Uniti Barak Obama ha auspicato un pronto ritorno al potere delle autorità civili, l'Unione europea ha lanciato un appello per l'organizzazione di nuove elezioni presidenziali nel più breve tempo possibile.