Il Cairo, (TMNews) - "Non ho altra scelta che rispondere alla chiamata del popolo egiziano". Abdel Fattah al-Sisi, comandante dell'esercito egiziano, annuncia con queste parole la candidatura alle prossime elezioni presidenziali, previste ad aprile. In un'intervista al giornale kuwaitiano Al-Seyassah, al-Sisi annuncia: "La chiamata è stata sentita in tutto il mondo e io non la rifiuterò. Cercherò la fiducia del popolo attraverso libere elezioni". Tra gli obiettivi dichiarati dell'attuale ministro della Difesa e capo del Consiglio militare c'è quello di "curare l'Egitto dalla malattia cronica che l'ha colpito negli ultimi anni".La conferma della candidatura di Al-Sisi arriva una settimana dopo che l'esercito ha chiesto formalmente al militare di candidarsi alle presidenziali, alle quali si presenta favorito. La popolarità di al-Sisi è molto alta, in Egitto è identificato come il responsabile della deposizione dell'ex presidente Mohamed Morsi. In caso di elezione punterà su un'alleanza tra Paesi arabi contro il terrorismo nella regione: in caso di vittoria continuerebbe la tradizione di presidenti egiziani che arrivano dalle forze armate, che continua dalla fine della monarchia nel 1952.(immagini Afp)