Roma, 26 feb. (TMNews) - "Matteo Renzi, il nuovo presidente del Consiglio italiano, ha solo 39 anni, e qualche volta la gioventù è una buona cosa". Inizia così l'editoriale pubblicato oggi dal Wall Street Journal, intitolato "Il colpo all'italiana di Renzi" (Renzi's Italian Job), in cui vengono presentate le riforme del fisco e del lavoro annunciate in Parlamento dal neopresidente del Consiglio. Il quotidiano Usa tiene a evidenziare come "rapidità e coraggio" siano la cifra del nuovo governo, segno della "frustrazione dell'opinione pubblica per un'economia stagnante".Davanti alle Camere, Renzi ha dichiarato che se il suo governo dovesse fallire "sarebbe tutta mia la colpa", assumendosi la responsabilità "in modo fin troppo insolito per la politica italiana", evidenzia il quotidiano americano.Secondo il Wsj, "il principale fattore a favore di Renzi è il sentimento diffuso di spossatezza e disperazione per la moribonda economia italiana", così come il fatto che i giovani italiani stiano già "votando con i loro piedi per evitare di far parte di una generazione perduta; secondo una ricerca, infatti, il 48% di loro vuole trasferirsi all'estero per cercare lavoro". Se Renzi dovesse fallire, conclude il Wsj, "molti di loro perderanno la speranza nel futuro del loro paese".