Roma, (askanews) - Il vulcano Cotopaxi in Ecuador ha cominciato a eruttare ceneri e lapilli dopo 138 anni. Secondo le autorità la cenere potrebbe ricadere sui paesi vicini alla montagna. L'eruzione è visibile da vari punti della capitale Quito, una città situata a ben 45 chilometri dal Cotopaxi. Il governo mantiene per ora l'allerta gialla. Il vulcano è alto 5.897 metri; già 505 persone sono state evacuate dalle pendici.